Stampa

Ipse dixit

Tutti in pista per un nuovo pomeriggio di grande sport - 2010

L'atletica leggera ha nella citta' di Avellino una sua roccaforte. Il Meeting Internazionale "Città di Avellino" e' un appuntamento atteso tanto dalle societa' sportive e dagli atleti quanto dal pubblico, ormai abituato ad ammirare ed applaudire i campioni della regina degli sport. In ventiquattro edizioni, il meeting ha ospitato centinaia di atleti di fama internazionale, molti dei quali hanno legato il proprio nome alla citta' di Avellino per i risultati tecnici ottenuti e per il fatto di considerare la manifestazione Irpina, un appuntamento fisso nel proprio calendario gare. Anche quest'anno il programma si preannuncia particolarmente ricco e le sorprese non mancheranno di sicuro. Dai giovani, che rappresentano la speranza dell'atletica leggera italiana, ai big in cerca di conferma fino a giungere ai veterani: il pomeriggio sportivo avellinese non deluderà le attese. Un grazie a quanti hanno reso, negli anni, il Meeting Internazionale "Cittò di Avellino" un momento centrale nel calendario nazionale estivo dell'atletica leggera italiana

Riccardo Cannavale

SARANNO I GIOVANI I PROTAGONISTI DEL XXI MEETING “CITTA’ DI AVELLINO” - 2007

In questa prima metà del 2007 gli sportivi avellinesi non possono certo dire di essersi annoiati. Calcio, basket, pallavolo, pallamano, tennis hanno regalato emozioni ai tanti appassionati. Naturalmente non poteva essere da meno l’atletica leggera, la regina degli sport, che per il ventunesimo anno consecutivo sarà protagonista nel cuore di Avellino con l’ormai consueto Meeting Internazionale “Città di Avellino”. L’evento, nel corso degli anni, è divenuto un appuntamento fisso nel calendario della Fidal che ha riconosciuto l’importanza del lavoro svolto dagli organizzatori nell’allestire una kermesse in grado di mettere in mostra i migliori giovani talenti dell’atletica italiana. Come ogni anno, anche nell’edizione 2007 del Meeting “Città di Avellino” non mancheranno le star internazionali a dare lustro alla manifestazione. Il divertimento è assicurato così come la possibilità di godersi appieno un pomeriggio di sport sano e pulito.

Riccardo Cannavale


VENTI ANNI E NON LI DIMOSTRA - 2006

Un’edizione eccezionale, quella di quest’anno, per il Meeting Internazionale di Atletica Leggera “Città di Avellino”. Venti anni sono tanti, soprattutto per le manifestazioni sportive che difficilmente riescono a raggiungere l’età adulta come è invece accaduto per la kermesse avellinese. Questo è stato possibile, negli anni, grazie alla passione di chi ha creduto sin dal lontano 1987 alla possibilità di mettere in piedi un appuntamento in grado di attirare, per un giorno, i riflettori dell’atletica leggera italiana sulla città di Avellino. A distanza di venti anni lo spirito di chi collabora alla riuscita della manifestazione è rimasto immutato, ripagato, com’è, esclusivamente dalla soddisfazione che può dare vedere tanti atleti, giovani e meno giovani, entusiasmarsi sulla pista di Via Tagliamento. Anche quest’anno, come ormai accade da un po’ di tempo, il Meeting è inserito nel contesto di Sportdays, le due settimane dedicate allo sport organizzate dal Coni nei primi quindici giorni del mese di giugno.

Riccardo Cannavale


SALUTO DELL'ASSESSORE ALLO SPORT DELLA REGIONE CAMPANIA - 2007

Il Meeting Internazionale di Atletica Leggera “Città di Avellino”, con la sua XXI^ edizione, è un appuntamento ormai entrato nella migliore tradizione dello sport in Campania. Lo testimonia anche l’elenco nutritissimo delle Società partecipanti, che costituisce la prova tangibile di un’organizzazione accorta, degna e puntuale. Il merito va tutto agli amici del CONI di Avellino, guidato dall’ottimo prof. Giuseppe Saviano, ed alla fiaccola dei più genuini e preziosi valori dello sport che anima la loro azione. Il loro entusiasmo, la loro passione, le loro capacità ed il loro successo, frutto di un impegno certosino che suscita ammirazione, rappresenta un esempio, uno sprone formidabile ed un’infusione salutare di fiducia nel progresso della nostra Terra ed in un mondo migliore, più giusto, più umano, pacificato e solidale. Grazie al loro nobile sentire ed alla loro azione, la Città capoluogo dell’Irpinia sarà nuovamente e per diversi giorni la pista cui guarderanno gli appassionati della classica regina delle pratiche sportive e la nostra gente saprà come sempre collaborare, in particolare circondando col suo tradizionale calore umano gli atleti, i dirigenti, gli ospiti tutti graditissimi, ai quali va il più cordiale saluto della Regione e mio personale. Nell’attesa, nel rinnovare i complimenti ed un affettuoso ringraziamento ai meritevoli organizzatori, mi è gradito assicurare la più fattiva collaborazione per il successo dell’evento ed in generale per la promozione e lo sviluppo della pratica sportiva, garantendo le necessarie risorse per impianti ed attrezzature all’altezza dei tempi.
Con stima ed affetto

Assessore allo Sport della Regione Campania
On. Enzo De Luca


SALUTO DELL'ASSESSORE ALLO SPORT DELLA REGIONE CAMPANIA - 2006

È con particolare piacere che porgo il saluto della Regione Campania e mio personale agli atleti, agli sportivi ed agli ospiti che interverranno al XX° Meeting Internazionale di Atletica Leggera “Città di Avellino”. Una manifestazione, ideata, realizzata e coltivata nel segno dei sani e sacri valori etico-ideali dell’Altis di Olimpia, è divenuta una classica della regina delle pratiche sportive, che richiama, nell’accogliente capoluogo della nostra ubertosa Irpinia, presenze famose, animate da un genuino spirito agonistico. La Città ed i comuni della Provincia e della Regione, vengono attratti da un clima di festosa vivacità, di solidarietà e di fratellanza gioiosa, che coinvolge e spande un messaggio di grande valenza civile, soprattutto nel mondo giovanile, rafforzandone i sinceri ed entusiastici ideali. Il campo, la pista diventano scuola aperta di convivenza civile e di formazione democratica da mutuare nella vita di ogni giorno, esercizio di una cordialità e di un sorriso che fa cadere i muri di ghiaccio dell’indifferenza e dell’egoismo e ci fa sentire persone normali, integrate ed in sintonia con gli altri e col mondo. Un plauso meritato ed un ringraziamento va, dunque, alla fiaccola dell’entusiasmo che arde nel cuore gentile e nobile degli amici del C.F.F.S. Atletica e del CONI di Avellino, le cui collaudate capacità organizzative offrono certezze per la sempre maggiore riuscita del prestigioso Meeting. La Regione sarà lieta di essere a loro fianco, prestando una fattiva e concreta collaborazione per il successo dell’evento ed in generale per la promozione e lo sviluppo della pratica sportiva nella nostra Terra, assicurando, come già sta facendo, le risorse necessarie per gli impianti e le attrezzature sportive.

Assessore allo Sport della Regione Campania
On. Enzo De Luca


SALUTO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA - 2010

La citta' di Avellino capitale per un giorno dell'atletica leggera. Come capita ormai da anni, puntuale arriva l'appuntamento con il Meeting che porta nella citta' capoluogo il gotha degli specialisti internazionali della disciplina. Una stupenda giornata di sport che, come al solito, interessera' appassionati e semplici curiosi. L'impegno, la grande passione degli organizzatori, a cominciare dal presidente del Coni provinciale, il professor Giuseppe Saviano, rappresentano una garanzia per la riuscita della manifestazione. Un'iniziatica che viene promossa a corollario, a mo' di ciliegina sulla torta, di Sportdays, evento capace di raccogliere l'interesse di giovani e meno giovani. Di atleti professionisti e di appassionati della domenica. E' la vera occasione per stare insieme nel sano divertimento. L'Amministrazione Provinciale e' attenta a queste iniziative ed e' al fianco del Coni e di tutti coloro che si impegnano nella promozionde e nell'educazione allo sport

Il Presidente della Provincia 
Sen. Cosimo Sibilia

SALUTO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA - 2008

Si rinnova il Meeting Internazionale di Atletica Leggera diventato appuntamento importante per gli appassionati della pratica sportiva e per il legame che unisce nel nostro territorio i giovani e lo sport. L'edizione 2008 arriva in un momento particolare della vita sociale italiana, sempre più caratterizzata da fenomeni di violenza e bullismo e dal problema della sicurezza nelle nostre città. Sotto questo aspetto l'Irpinia pur non essendo immune da episodi di cronaca quotidiana, esce ancora a testa alta nel confronto con altre province. Colgo pertanto l'occasione per congratularmi con il Prof. Giuseppe Saviano, Presidente del Comitato Provinciale del CONI, e con i suoi collaboratori per avere anche quest'anno contribuito alla realizzazione del Meeting Internazionale. Un momento di incontro e socializzazione per arricchire i nuovi ed indispensabili percorsi di civiltà, intesa come accoglienza dell'altro e di indirizzare giovani ed adulti verso la formazione del vivere civile. Lo sport inteso come sacrificio e dedizione e come stile di vita corretto, mirato a stare bene con se stessi e gli altri, contribuisce in modo determinante alla formazione della persona e al miglioramento dei rapporti umani. I giorni del Meeting, sulla falsa riga delle espressioni passate, son sicura che continueranno ad educare le nuove generazioni a una pratica che possa appagare di per sè, per i valori che offre alla persona, al di là del risultato. L'Ente Provincia sarà vicino alla festa dello Sport organizzata dal CONI Provinciale esprimendo a tutti i partecipanti il più vivo ringraziamente e gli auguri in particolare ai giovani che intendono vivere l'esperienza del divertimento e della pratica sportiva come momento di passione e di crescita verso i valori del vivere civile.

Il Presidente della Provincia 
On. Alberta De Simone


SALUTO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA - 2006

Anche quest’anno si ripresenta il Meeting Internazionale di Atletica Leggera e non posso che complimentarmi con gli indomiti organizzatori che seppero intuire, attraverso la grande passione dello sport e del vivere civile, il progetto di istituzionalizzare l’appuntamento che riesce a coniugare occasioni di svago, di incontri e sano divertimento . Il traguardo della Decima Edizione diventa pertanto l’occasione per rendere un pubblico plauso al Presidente del Comitato Provinciale del Coni, prof. Giuseppe Saviano che unitamente ai suoi collaboratori, ha saputo inserire il Meeting tra gli appuntamenti nazionali che contano e nel contempo affermarLo come patrimonio sportivo del nostro territorio. Sui valori dell’aggregazione e dei veri ideali che sono alla base di ogni competizione sportiva, la manifestazione del Coni è senza dubbio un fiore all’occhiello per il notevole impulso educativo offerto ai nostri giovani che sono la speranza del domani e le sentinelle del presente. Sono pertanto convinta, che il successo del Meeting ormai consolidato negli anni, sarà l’occasione per approfondire ancor di più i temi attuali della capacità di penetrazione dello sport inteso come partecipazione e momento culturale. Uno sport “pulito” senza le ombre della modernità e con i connotati e lo spirito sano di uomini forti e consapevoli. Ritorna attuale il messaggio del barone Pierre de Coubertin inventore dei Giochi Olimpici che esigeva innanzitutto, tra dilettanti e professionisti, solo e soltanto la lealtà sportiva. I miei auguri alla X Edizione del Meeting Internazionale di Atletica Leggera per accelerare nella nostra Provincia la scuola di nobiltà e di purezza morali abbinata all’altruismo disinteressato come sorgente di una generosa e pacifica emulazione.

Il Presidente della Provincia 
On. Alberta De Simone


SALUTO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA - 2004

Va accolto con sincero spirito di entusiasmo l'impegno profuso nell'organizzare la XVIII edizione del Meeting Internazionale di Atletica Leggera "Trofeo Città di Avellino". Ormai per la nostra città è diventato un appuntamento fisso che puntualmente ogni anno innalza Avellino a passerella mondiale dell'Atletica leggera. Questo patrimonio voluto e conservato dalla Società organizzatrice "CFFS Atletica Avellino" e dal professor Giuseppe Saviano è il risultato di un lavoro e di un impegno teso alla diffusione alla promozione dello sport nella sua naturalezza, libero da quelle vicende di doping che negli utlimi tempi hanno in parte oscurato il sano agonismo che ha reso regina questa attività sportiva. Per la Provincia di Avellino è un onore far parte delle Istituzioni che patrocinano il Meeting, ai cui partecipanti e organizzatori va il nostro più caloroso augurio e sincero ringraziamento.

Il Presidente della Provincia 
Prof. Francesco MASELLI


SALUTO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA - 2000

Il 14° Meeting Internazionale di Atletica Leggera ancora una volta è la testimonianza dell'impegno notevole del prof. Giuseppe Saviano, che è riuscito grazie alla ferma e determinata passione, a gratificare tutti gli sportivi irpini della più importante ed attesa Festa dello Sport. Il rinnovarsi della manifestazione sollecita le Istituzioni e i vari soggetti sensibili alla cultura sportiva ad un maggiore impegno. Per le sollecitazioni espresse dalla sana competizione e dalla valenza dello sport, capace di aggregare i giovani e gli uomini intorno ai valori positivi e rivitalizzanti, l'Amministrazione Provinciale di Avellino, riconoscendo l'esemplare amore per lo sport degli organizzatori, esprime il più caloroso ringraziamento e augura ai partecipanti e al Meeting il successo che meritano.

Il Presidente della Provincia 
Prof. Francesco MASELLI


SALUTO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA - 1999

Il tredicesimo Meeting Internationale di Atletica leggera consacra ormai la nostra città e, con essa, l'Irpinia come una terra in cui lo sport, nelle sue forme più generosamente e disinteressatamente agonistiche, incontra sempre più vasto consenso e interesse.
E' merito, occorre sottolinearlo, della Società CF.F.S. Atletica Avellino di aver operato con impegno, intelligenza e costanza perché il Meeting non solo nascesse, ma si affermasse, diventasse in qualche modo un avvenimento importante dell'estate sportiva campana e meridionale.
Così, l'antico adagio orandum est ut sit mens sana in corpore sano si è tradotto qui da noi in una manifestazione che non solo sollecita ed eccita le qualità fisiche dei giovani ad un sano agonismo, ma vuole rappresentare un momento in cui la vitalità giovanile, la gioia e la forza degli anni verdi danno luogo a qualcosa di accomunante e bello. Sono i valori positivi e fondati dello stare insieme di una società che si realizzano e s'inverano in queste occasioni, accompagnandosi ad un momento di ritrovamento e di contatto immediato, intenso con la natura e con gli uomini.
E', perciò, un onore per la Provincia far parte delle istituzioni che patrocinano il Meeting, ai cui partecipanti e organizzatori va il nostro più caloroso augurio e sincero ringraziamento.

Il Presidente della Provincia 
Prof. LUIGI ANZALONE


2007

Anche quest’anno il Campo Scuola CONI di Avellino sarà sede del “Meeting Internazionale di Atletica Leggera, Trofeo Città di Avellino”, che vivrà la sua XXI edizione. L’impegno del Comitato Provinciale del CONI e della C.F.F.S. Atletica Avellino consentiranno al territorio provinciale di essere protagonista di un evento sportivo senza pari nel mezzogiorno d’Italia. Il plauso dell’Assessorato provinciale allo Sport è rivolto a chi, con caparbietà e passione, consente la concretizzazione di tale iniziativa, di altissimo spessore agonistico, da quasi un quarto di secolo. Agli organizzatori il mio incitamento e supporto affinché, grazie al loro operato, l’Irpinia continui a colorarsi di travolgente passione sportiva. Essere vicini, quotidianamente, a chi vive e, soprattutto, consente di vivere lo sport, i suoi valori più alti, i suoi momenti più intensi, mette in luce vecchie e nuove esigenze: la promozione della pratica sportiva quale momento di aggregazione sociale, di promozione culturale, di valorizzazione delle risorse del territorio. Esigenze che possono essere soddisfatte solo se inserite in un contesto di cooperazione sinergica tra le istituzioni e chi coordina gli attori del mondo dello sport. Lungo questa direttrice programmatica, l’Assessorato provinciale allo Sport vede nel Comitato Provinciale del CONI e nelle sigle Federali i partner ideali per trovare risposte concrete alle necessità dell’Irpinia che ha fame di sport. In questo contesto vedremo inserito il Meeting Internazionale di Atletica Leggera, già proiettato verso quelli degli anni a venire, nella consapevolezza che grazie alle sinergie messe in campo potremo rendere più grande il “Trofeo Città di Avellino”. A tutti gli atleti, appassionati, agli Irpini buon meeting 2007.

L'Assessore allo Sport della Provincia
Eugenio Salvatore


2004 Si rinnova l'appuntamento con l'Atletica Leggera Internazionale. Il Meeting "Città di Avellino" organizzato con tenacia dall'infaticabile Presidente del Comitato Provinciale del CONI, Prof. Giuseppe Saviano, è giunto quest'anno alla 18^ edizione. Mi corre l'obbligo di fare qualche riflessione su questa manifestazione che è ormai il vanto non solo della Città di Avellino ma dell'intera Provincia Irpina. Offre occasione di svago e di divertimento, procura piacere, promuove benessere fisico e psicologico avvicinando i giovani a questa disciplina, non a caso definita la "Regina" degli sport Olimpici, sottraendoli alla sedentarietà e ai pericoli della strada perchè lo Sport è palestra di vita. L'Evento, in prossimità delle Olimpiadi di Atene, assume un significato ancora più importante perchè nel corso delle passate edizioni hanno gareggiato al Campo Scuola di Avellino atleti che si sono affermati a livello mondiale ed Olimpico portando con se, nei loro paesi di origine, il ricordo di una Provincia sana e ospitale che cerca di valorizzare le sue notevoli risorse culturali e turistiche. Un doveroso ringraziamento all'organizzatore del Meeting con l'augurio che possa portare la manifestazione sempre più in alto e con meno difficoltà.

Assessore allo Sport della Provincia
Geom. ROCCO MANZO 


2000 Il Meeting Internazionale di atletica leggera "Città di Avellino" giunge quest'anno alla sua quattordicesima edizione con una quantità e qualità di partecipanti che è pari solo all'entusiasmo ed all'abnegazione del suo unico organizzatore: il vulcànico prof: Giuseppe Saviano.
La manifestazione avellinese è una festa grande e bella dello sport più antico e più legato alla muscolarità del gesto sportivo ed agonistico.
Fin dall'antichità l'atletica ha sempre rappresentato, per i popoli che hanno costruito letteralmente la storia del mondo, il fulcro dell'educazione e della formazione dei giovani prima e dei soldati dopo.
La mente sana dei Romani poteva svilupparsi solo con il corpo sano e questo assioma ha in pratica impregnato tutta l'antichità. Si può dire che fino agli inizi di questo secolo nella formazione del ragazzo era fondamentale la componente ludico e ginnica. Solo perche il ventennio fascista l'ha portata ulteriormente alla ribalta si sono avuti dei contraccolpi negativi, nel senso che rappresentava una associazione culturale politica che si voleva dimenticare.
Oggi, per fortuna, è associata soltanto a "positività, a benessere psico-fisico ed è considerata momento aggregativo fondamentale nella pur tanto bistrattata società attuale.
Ecco perche quello di Avellino è un appuntamento di grande importanza che richiama da tutto il mondo atleti di grande fama e di grande presa sul pubblico ed è per questo motivo che l'Amministrazione Provinciale di Avellino non guarda solo all'aspetto sportivo e turistico e considera l'avvenimento un vero e proprio evento culturale.

Assessore Provinciale alle
Politiche delle Risorse Culturali
Dott. GIANPAOLO PALUMBO 


 
1999 Si rinnova anche quest'anno un appuntamento importante del calendario sportivo irpino, il Meeting Internazionale di Atletica Leggera: una manifestazione che, grazie all'impegno e all' entusiasmo dei suoi organizzatori, anno dopo anno è cresciuta per qualità e rilevanza, pur conservando lo spirito con cui era stata concepita.
Il Meeting è innanzitutto una grande e gioiosa festa dello Sport che esalta le doti agonistiche di centinaia di atleti di tutti i paese e insieme esprime lo spirito di una sana aggregazione collettiva. Ma il Meeting è anche la testimonianza che competenze tecnico-organizzative sostenute da appassionata e ferma determinazione possono superare anche grandi difficoltà strutturali e realizzare manifestazioni di grande richiamo.
Ecco perché il Meeting anche quest'anno, rappresenta uno stimolo a lavorare, ancora e di più, tutti insieme, ognuno secondo le proprie competenze, affinché la pratica e la cultura sportive, avvalendosi di strutture, uomini e risorse adeguate, possano diventare patrimonio comune della gente d'Irpinia.

L'Assessore allo Sport e Cultura
della Provincia di Avellino
GIUSEPPE MORICOLA 


 

SALUTO DEL SINDACO DI AVELLINO - 2010

Anche quest'anno, nell'ambito della manifestazione Sportdays, si rinnova l'appuntamento con il Meeting Internazionale di Atletica Leggera, giunto alla 24esima edizione. Un appuntmaneto molto atteso dalla città di Avellino, per la presenza di numerosi atleti di fama mondiale che, ancora una volta, regaleranno momenti di grande sport e divertimento. L'atletica leggera, uno sport dal grande passato (molte delle sue specialità si tenevano in forma competitiva già nell'antica grecia), assume dunque una importanza fondamentale soprattutto in manifestazioni come queste organizzate per promuovere lo sport , creare aggregazione e divulgare il messaggio di una sana competizione tra i giovani. Proprio per le giocani generazioni lo sport deve essere una scuola di vita, e manifestazioni come questa organizzata dal Coni, raggiungono pienamente questo obiettivo. Un plauso dunque da parte mia e di tutta la città va al presidente del Coni di Avellino Giuseppe Saviano e a tutto il suo staff. A lui infatti va il merito di essere riuscito ancora una volta, a regalarci un grande spettacolo di sport e a portare alla ribalta delle cronache nazionali il nome della città di Avellino.

Il Sindaco di Avellino
Giuseppe Galasso

SALUTO DEL SINDACO DI AVELLINO - 2008

Un appuntamento consolidato nel tempoche fa, per un giorno, la città di Avellino capitale internazionale dell'atletica leggera. Il Meeting "Città di Avellino", che quest'anno compie il suo 22° anno di vita, è molto più di un semplice evento sportivo. Per gli atleti è un ritrovarsi, anno dopo anno, per rinnovare una sfida sportiva. Per il pubblico è l'occasione per vivere un pomeriggio di sano spettacolo all'aria aperta. Per gli organizzatori è il giusto riconoscimento di un anno intenso di attività. Motivazioni forti, da qualunque prospettiva lo si guardi. Il Meeting Internazionale di Atletica Leggera "Città di Avellino" è il fiore all'occhiello per gli amanti dello sport di questa provincia, della stagione estiva. Una stagione che entra nel vivo con i giochi di Sportdays, di cui il Meeting è parte integrante e fiore all'occhiello. A chi ha reso possibile anche quest'anno la realizzazione di questo evento va il mio grazie, a nome di tutta la città, e l'invito a continuare con la stessa passione, la stessa determinazione e, soprattutto, la stessa spensieratezza che da anni caratterizza il gruppo di giovani che rende possibile tutto ciò, magistralmente coordinato da Peppino Saviano.

Il Sindaco di Avellino
Giuseppe Galasso


SALUTO DEL SINDACO DI AVELLINO - 2007

In una stagione in cui lo sport avellinese ha regalato grandi soddisfazioni a tuti gli appassionati, dal calcio al basket, dalla pallavolo al tennis, dalle attivita’ per diversamente abili a quelle amatoriali, non poteva mancare l’appuntamento di rilievo con la “regina degli sport”. il MEETING INTERNAZIONALE DI ATLETICA LEGGERA “Citta’ di Avellino”, da ventuno anni a questa parte, riesce a regalare puntualmente un pomeriggio di grande sport. Merito del deus ex machina della manifestazione, il Presidente del Comitato Provinciale CONI, Giuseppe Saviano e del suo consolidato staff composto, mi preme sottolinearlo, da giovani volenterosi e pieni di iniziativa che rappresentano migliore testimonianza di come lo sport, se fatto in maniera sana, sappia essere grande momento di aggregazione.

Il Sindaco di Avellino
Giuseppe Galasso


SALUTO DEL SINDACO DI AVELLINO - 2006

Torna come ogni anno uno degli appuntamenti più attesi dello sport avellinese, il Meeting Internazionale di Atletica Leggera “Città di Avellino”. Quest’anno, in modo particolare, sarà un evento importante perché l’appuntamento con la regina degli sport nella nostra città festeggia i suoi primi venti anni. Agli organizzatori, a chi rende possibile la riuscita di questo evento, agli atleti, ai dirigenti delle società sportive va il mio incoraggiamento affinché ciascuno faccia al meglio la propria parte per rendere ancora più avvincente il momento sportivo. Il campo Coni, per l’occasione, presenterà qualche novità dal punto di vista fisico. I lavori che sono in corso, infatti, puntano a restituire, in pochi mesi, una struttura ancora più moderna e funzionale a testimonianza della forte attenzione che l’amministrazione comunale di Avellino volge a tutto il movimento sportivo che va incentivato ed aiutato a crescere.

Il Sindaco di Avellino
Giuseppe Galasso


SALUTO DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO AL COMUNE DI AVELLINO - 2004

La scelta della Città di Avellino, quale sede del XVIII Meeting di Atletica rappresenta un momento importante per il nostro Capoluogo che vede la partecipazione di tanti valorosi atleti provenienti da numerose città italiane e anche tanti sportivi di altre nazionalità. Il difficile contesto internazionale dei tempi che viviamo rende utili e necessarie le manifestazioni sportive in quanto lo sport unisce. A nome della Città che mi onoro rappresentare sono lieto di porgere un caloroso saluto che prego estendere alle comunità di provnienza degli atleti ospiti.

Il C.S. al Comune di Avellino
RAFFAELE SBRESCIA


SALUTO DEL SINDACO DI AVELLINO - 2000

L'Edizione 2000 del Meeting Internazionale di Atletica leggera "Trofeo Città di A vellino" si svolge all'interno di un Campo CONI che sta rinnovando e riqualificando la sua struttura: basterebbe questo per dare a questa manifestazione un significato particolare, còl primo appuntamento degli anni 2000.
È certamente il segnale di una grande attenzione verso la pratica sportiva ad Avellino, che il meeting di atletica ha meritato come punta avanzata di un movimento e che ancora meriterà come risultato di impegno entusiasta e felice.

Il Sindaco di Avellino
ANTONIO DI NUNNO


SALUTO DEL SINDACO DI AVELLINO - 1999

Il Meeting Internazionale di Atletica Leggera "Città di Avellino" rappresenta ormai da quattordici felici anni un appuntamento con lo sport vissuto nella sua dimensione di autentica passione. E' una manifestazione che mette in scena la regina della pratica sportiva e che ha posto Avellino nei più accreditati circuiti agonistici:ma, al di là di questo, è il risultato di un impegno esemplare, nascosto e silenzioso e comunque animato da intenso amore per lo sport. La nostra comunità non può che esserne orgogliosa. 

Il Sindaco di Avellino
ANTONIO DI NUNNO


2008 L'attività sportiva è un elemento fondamentale della crescita psico-fisica dei ragazzi, nonchè uno strumento primario per la tutela dei giovani e dei meno giovani. Proprio lo sport è uno dei metodi più efficaci sui quali la società può contare per contribuire alla diffusione del benessere e della salute dei cittadini, per il consolidamento delle abitudini di disciplina sociale e di solidarietà fra gli uomini, per coltivare una migliore qualità di vita. Siamo tutti d'accordo sulla funzione educativa dello sport e gli interventi da mettere in atto devono avere come comune denominatore la diffusione di una cultura sportiva che ponga l'attività motoria al centro delle politiche educative rivolte ai ragazzi in età scolaare. In questo contesto sono di importanza fondamentale tutte le manifestazioni organizzate per promuovere lo sport, creare aggregazione e divulgare il sano spirito della competizione tra i giovani, ma anche la cultura della solidarietà. E' questo uno dei metodi per avvicinare i giovani al sano divertimento, tenendoli così lontani dai rischi e falsi miti che la società di oggi spesso propone.

L'Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Avellino
Antonio GENOVESE 


Quattordici anni di bella atletica, quattordici edizioni del Meeting Internazionale Città di Avellino, quattordici anni di grande spettacolo sportivo meritano più di un saluto e certamente un omaggio che sfugga all'occasione.
Va accolto, invece con sincero spirito di entusiasmo l'impegno profuso nell'organizzare una manifestazione di tale qualità dalla "CFFS Atletica Avellino" e dal suo animatore Giuseppe Saviano che ogni anno riesce a inserire la nostra città nel calendario della migliore atletica richiamando presenze prestigiose di valore mondiale. Tutto ciò rappresenta un patrirnonio importante e da Consolidare nel tempo con il concorso di quanti amano lo sport.

L'assessore allo sport e alla Cultura 
del Comune di Avellino
GENEROSO PICONE 


Il Meeting Internazionale di Atletica Leggera non è soltanto una bella, importante e riuscita manifestazione sportiva che da 13 anni offre alla città di Avellino una ribalta agonistica di alto livello. Il Meeting è anche - e forse soprattutto - la punta avanzata di un impegno che si declina nella pratica, nella diffusione e nella promozione dello sport in ogni angolo dell'Irpinia. Per questa ragione, ha meritato la massima attenzione da parte di tutti: e la sfida che ha saputo lanciare negli anni sta per essere ripresa garantendo una cornice nuova e una attrezzatura meglio qualificata per le edizioni del Meeting che riempiranno gli anni Duemila. E' l'augurio che si può fare oggi al Meeting e a noi tutti, alla città di Avellino e a chi l'onora anche nel campo dello sport.

L'assessore allo sport e alla Cultura 
del Comune di Avellino
GENEROSO PICONE 


 

SALUTO DEL PRESIDENTE DEL C.O.N.I. REGIONE CAMPANIA C.O.N.I. - 2016

Non possiamo che confermare, per la XV edizione, le parole delle passate edizioni per sottolineare che “ Sportdays-Fiera di sport” rappresenta una realtà sportiva che, nonostante tante difficoltà, cresce in tutte le discipline sportive.
Il Coni Regionale e Nazionale sono lieti di supportare una manifestazione che, al di là delle problematiche strettamente sportive, porta avanti dei valori di qualità, nell’interesse delle giovani generazioni.

Vedere, inoltre, tante famiglie, in un appuntamento così atteso, frequentare un luogo di sport non può che farci piacere : in un momento di grosse difficoltà economiche risulta molto positiva un’aggregazione codificata, spontanea e spensierata che viene offerta a tutti.

Un saluto, dal Coni Campania, agli atleti, ai tecnici, ai dirigenti, agli ufficiali di gara, agli organizzatori che profondono, ogni anno, un grande impegno per offrire delle belle giornate di sport.

Cosimo Sibilia
Presidente Regionale del Coni

SALUTO DEL PRESIDENTE DEL C.O.N.I. - 2008

E’ indubbio che, in questo periodo, lo Sport irpino sta vivendo dei momenti esaltanti che, se non rimangono fini a se stessi, possono contribuire a creare le condizioni per uno sviluppo complessivo delle attività sportive e, in generale, allo sviluppo economico della nostra Provincia. Numerosissimi sono, infatti, i risultati di sodalizi che militano in campionati nazionali, come tanti sono i risultati dei nostri ragazzi in tutte le discipline sportive. Registriamo, a proposito di questi, la costituzione e la presenza di nuove discipline sportive che, con entusiasmo, si vanno diffondendo in tutta la Provincia. Di vitale importanza, per noi, l’organizzazione di Giocosport e dei Giochi della Gioventù in vari distretti geografici della nostra provincia che, in precedenza, non erano mai stati toccati in modo organico dal nostro Comitato. Ciò è stato reso possibile anche per l’impegno del CONI Nazionale che ha profuso risorse umane e finanziarie per l’attuazione di un progetto che vedesse un gran numero di ragazzi protagonisti nelle attività sportive. Un buon lavoro è stato organizzato in collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico che, con grande senso di responsabilità e civiltà, è proteso al superamento delle barriere architettoniche ma, soprattutto, di quelle mentali. Un grande ringraziamento, per tutto quello che siamo in grado di fare, va alle Società Sportive che restano il motore dello sviluppo della nostra organizzazione. E’ grazie a questi dirigenti che, attraverso l’organizzazione di numerosissime manifestazioni, il CONI è presente in ogni luogo della Provincia e, molto spesso, registriamo un tale affollamento di eventi da crearci delle piacevoli difficoltà organizzative. Il nostro Comitato diventa, man mano, punto di riferimento ed acquisisce una meritata centralità rispetto all’organizzazione di eventi in collaborazione con l’Assessorato Provinciale allo Sport, i Comuni, l’USP di Avellino, le Comunità Montane, le ASL, le Associazioni per l’integrazione etnica, alcune Istituzioni religiose , ecc.. Abbiamo stilato, inoltre, numerosi protocolli d’intesa con Enti presenti sul territorio per rafforzare la nostra presenza nel sociale. Stiamo anche ripercorrendo la strada di vecchie esperienze, non come elemento di patetica nostalgia, ma come sano legame tra la nostra storia ed il nuovo che avanza, tentando di far rimanere immutati una serie di valori che dovrebbero contraddistinguere sia lo sport che la società. Un altro punto di forza, sul quale abbiamo puntato sin dall’inizio della nostra esperienza, è rappresentato dalle attività nelle strade e nelle piazze cittadine: è un modo per proporre al di fuori del proprio contesto il nostro lavoro e, nel contempo, diffondere le discipline sportive che hanno poco spazio sui media. L’ambiente è un tema che preoccupa non poco anche noi sportivi e, approfittiamo di questa occasione per invitare tutti gli sportivi a rispettare le regole del buon senso civico anche proponendo una grande manifestazione, della durata di ben 17 giorni, che presenterà tutte le discipline sportive ma anche momenti di cultura, spettacolo, tradizioni, musica ed attività per i protagonisti principali di Sportdays 2008: i più piccoli. Tutto ciò nella consapevolezza che le attività umane contribuiscono, in modo unitario, allo sviluppo psicofisico dei nostri futuri cittadini.

Il Presidente del C. P. C.O.N.I. di Avellino
Giuseppe Saviano


SALUTO DEL PRESIDENTE DEL C.O.N.I. - 2007

NESSUNO ESCLUSO! Nessuno escluso è lo slogan che, in modo giusto ed appropriato il CONI centrale ha utilizzato in occasione di un rilancio e rivisitazione dei Giochi della Gioventù, manifestazione sportiva che, per tanti anni, ha promosso lo sport nelle scuole, creando i presupposti di un discorso quantitativo e qualitativo. Noi siamo in piena e sincera sintonia con gli indirizzi programmatici del CONI centrale che, finalmente, fanno giustizia di approssimazioni metodologiche che portano alla specializzazione precoce, causa di repentino abbandono delle attività sportive. Il CONI, dopo qualche tempo di silenzio dovuto soprattutto a difficoltà economiche, aveva abbandonato la guida “ideologica” dello sport italiano, dando spazio a varie e pittoresche mode, spesso foriere di sport poco genuino. La rinnovata proposta di Giocosport e dei Giochi della Gioventù, rispettivamente per le scuole primarie e le scuole medie inferiori, con l’impiego di sostanziose risorse umane ed economiche del CONI centrale e periferico, ha riscontrato un notevole consenso ed entusiasmo da parte degli alunni e degli insegnanti che, con nostro piacere, si sono immersi in una miriade di iniziative e di attività, pur creandoci qualche difficoltà a seguirle contemporaneamente. Non vanno sottaciuti i grossi risultati ottenuti dai sodalizi sportivi della provincia di Avellino che ottengono prestigiosi risultati, coinvolgendo l’intera Irpinia in un clima di grande entusiasmo. Ogni giorno, infatti, siamo impegnati in colloqui, contatti, manifestazioni, ecc. , affinché oltre a dare un servizio ai nostri giovani, possa crescere una nuova classe dirigente che migliori le già positive organizzazioni sportive provinciali, siano esse di Federazioni, Discipline Associate o Enti di Promozione Sportiva. La nostra Provincia è stata e sarà teatro di grandi eventi sportivi ove, finora, le sinergie istituzionali hanno creato le condizioni di grandi successi per cui auspichiamo che tali metodi facciano parte della quotidianità e non dell’eccezionalità. Un’annotazione particolare, comunque, va fatta per il comitato paralimpico irpino che, con grande dignità e senza nessuna lamentazione di rito, sta portando avanti numerose iniziative per dare pari valore e pari opportunità agli atleti con abilità diverse. Per gli impianti sportivi esiste, come al solito, una situazione in chiaroscuro: da una parte la volontà, anche attraverso cospicui finanziamenti regionali e le aperture dell’Istituto per il Credito Sportivo, di rinnovare il patrimonio sportivo irpino, dall’altra una lentezza burocratica che ci fa provare rabbia e vergogna per come vengono utilizzate le risorse pubbliche. Crediamo che gli amministratori, pur mostrando una maggiore ed inconsueta attenzione verso le tematiche sportive in generale, debbano trovare il modo e le soluzioni affinché dall’idea progettuale all’esecuzione di un impianto sportivo non trascorrino tempi biblici. E’ opportuno, inoltre, che le stesse amministrazioni incoraggino, come ripetuto più volte, le Società Sportive con maggiori sostegni economici, la costruzione di impianti in consorzio tra Comuni, impianti polivalenti nei quartieri e la costituzione di polisportive, vista l’eccessiva frammentazione organizzativa esistente attualmente. Qualche parola, inoltre, per lo Sportdays che, anno dopo anno, rafforza la propria presenza organizzativa e diventa punto di riferimento qualitativo di tutta la popolazione che, grazie alle componenti dello sport, per tanti giorni è protagonista.

Il Presidente del C. P. C.O.N.I. di Avellino
Giuseppe Saviano


SALUTO DEL PRESIDENTE DEL C.O.N.I. - 2006

DISEGNARE LO SPORT E’ innegabile, al di là di ogni semplicistica critica, che lo sport, in Irpinia, ha avuto, per una serie di considerazioni, uno sviluppo significativo. Assistiamo, ogni domenica, a numerose manifestazioni che vedono impegnato l’associazionismo sportivo in ogni comune della nostra provincia e, il più delle volte, a distanza di pochi metri, si svolgono competizioni organizzate dalle nostre federazioni e dagli enti di promozione. Non solo pratica sportiva generalizzata ma anche risultati tecnici di grande rilievo, grazie ai nostri atleti che, in campo nazionale, hanno conquistato, spesse volte, le primissime posizioni. E’ il lavoro dei nostri dirigenti sportivi, tecnici, atleti e giudici di gara che, da volontari, creano le condizioni affinché le varie discipline sportive, anche quelle meno pubblicizzate, ci diano delle grandi soddisfazioni, tali da renderci punto di riferimento regionale e nazionale. Tutto ciò, comunque, non deve né indurci a proclami trionfalistici né farci aderire a facili critiche, sport preferito a qualcuno, specializzato in interdizione. Si è creata una positiva sinergia tra società sportive, sia federali che degli enti di promozione sportiva, e il Coni che, in poco tempo, ci ha permesso di sviluppare una serie di iniziative che, in diverse occasioni, hanno dato risalto alla centralità delle tematiche sportive. Rimaniamo dell’avviso che, rispetto alla nostra economia, lo sport irpino sia sovradimensionato per cui si rende ancor più necessario legare i temi dello sviluppo economico a quelli dello sviluppo delle attività sportive. Non bisogna cadere nell’errore, comunque, che ogni tipo di attività possa comunque andar bene: resta ferma la nostra intenzione di evitare, con ogni mezzo, la spinta verso la specializzazione precoce, causa di repentini abbandoni e, naturalmente, incoraggiare la diffusione di una pratica sportiva leale nonché la battaglia per creare a tutte le società sportive le condizioni ideali per poter operare e programmare al meglio la propria attività. Fondamentale, inoltre, il nostro appoggio incondizionato ai diversamente abili, fortemente impegnati per l’abbattimento delle barriere architettoniche sia negli impianti sportivi che in ogni dove. Sembra che, negli ultimi tempi, vi sia una maggiore attenzione e si colgano segnali positivi alle nostre proposte di incentivare la costruzione di impianti sportivi e di investire nelle attività sportive. Vi è una vivacità sia nel settore privato che in quello pubblico con interventi importanti: a)ben 12.600.000 € di finanziamenti regionali per gli impianti sportivi in provincia; b)avremo, in un sol colpo, tre piscine nella città di Avellino; c)è stato previsto, ed è già in fase di attuazione, un investimento di circa 1.200.000 € del Comune di Avellino per porre fine ad alcuni sconci presenti sul Polisportivo scuola Coni ; d)è stata firmata una convenzione tra l’Istituto per il Credito Sportivo, la Provincia di Avellino ed il Coni di Avellino che permetterà ai comuni ed alle società sportive di costruire e ristrutturare impianti sportivi con tassi di interesse agevolati. Ciò potrebbe essere sufficiente ma, per noi, non basta! Bisogna avere il coraggio di pensare diversamente, di credere che, come dicevamo prima, lo sport, oltre ad essere promozione umana e sociale, possa rappresentare un mezzo importante di sviluppo economico. Bisogna pensare che l’Irpinia non può, come accade da molto tempo, stare alla finestra e guardare le grandi opere sportive presenti in altre regioni, senza dimenticare di creare una fitta rete di piccoli impianti in ogni distretto, in ogni scuola e in ogni quartiere dei grandi centri.

Il Presidente del C. P. C.O.N.I. di Avellino
Giuseppe Saviano


 

IL SALUTO DEL C.R. FIDAL Campania - 2010

 

Invio a nome mio e dell'intero Comitato Regionale della FIDAL, il benvenuto a tutti i partecipanti alla 24^ edizione del Meeting Internazionale Citta' di Avellino. Sono certo che anche quest'anno gli organizzatori, che saluto con stima e gratitudine, sapranno regalarci una giornata di grande atletica, che certamente dara' nuovi stimoli al nostro movimento sportivo.

Il Presidente C.R. FIDAL Campania
SANDRO DEL NAIA

IL SALUTO DEL C.R. FIDAL Campania - 2008

 

Grazie alla fervente passione di Peppe Saviano, Presidente Provinciale del CONI di Avellino, assisteremo anche quest'anno ad un Meeting di Atletica Leggera di buon prestigio per la presenza di atleti di vertice internazionale. A Peppe ed ai suoi collaboratori giungano i nostri sentimenti di stima e di affetto ed i complimenti per aver coraggiosamente, ancora una volta, affrontato le difficoltà che una tale organizzazione richiede. Il Meeting di Avellino è sato e rimane una solida testimonianza di una crescita tecnica e culturale di tutto il movimento della Campania che ne trarrà grandi benefici per la promozione interna e per dimostrare all'esterno le capacità imprenditoriali della nostra Regione. E' un'altra grande occasione per mostrare, attraverso le gesta degli atleti, ai quali porgiamo il nostro benvenuto, quanto sia importante questo sport al quale siamo legati da una passione struggente.

Il Presidente C.R. FIDAL Campania
BRUNO BENEDETTI


IL SALUTO DEL C.R. FIDAL Campania - 2007

 

PEPPE SAVIANO: LA TESTA PER IL CONI, IL CUORE PER L’ATLETICA. ECCO PERCHE’ UN NUOVO MEETING DA LUI ORGANIZZATO SI OFFRE AI MIGLIORI ATLETI DELLA CAMPANIA, AI TANTI PROVENIENTI DALLE PIÙ LONTANE DELLE PROVINCIE ITALIANE ED A NUMEROSI CAMPIONISSIMI STRANIERI. TUTTI ACCOMUNATI SOTTO UN’UNICA GRANDE BANDIERA, QUELLA DELLO SPORT, E NELL’OCCASIONE A QUELLA DELLA REGINA. IL SALUTO DI BENVENUTO PER TUTTI E’ D’UOPO, MA IL RINGRAZIAMENTO A PEPPE E’ DOVUTO CON AFFETTO E SINCERO RICONOSCIMENTO.

Il Presidente C.R. FIDAL Campania
BRUNO BENEDETTI


IL SALUTO DEL C.R. FIDAL Campania - 2006

 

Il XX Meeting Internazionale di Atletica, che avrà il suo svolgimento nello storico Campo Scuola di Avellino, resta una delle grandi occasioni per mostrare le capacità tecniche ed organizzative della dirigenza della nostra Federazione Regionale. Gli organizzatori, con in testa Giuseppe Saviano che presiede il CONI Provinciale di Avellino ma che ha nel cuore l’Atletica certamente, ci proporranno una Manifestazione degna della Internazionalità e con risultati all’altezza. Il Comitato, nel dare un grande in bocca al lupo porge un saluto caloroso a quanti interverranno ed agli atleti impegnati nelle numerose gare del programma.

Il Presidente C.R. FIDAL Campania
BRUNO BENEDETTI


IL SALUTO DEL C.R. FIDAL Campania - 2000

 

Il campo scuola Coni con il suo nuovo look sarà inaugurato daL Meeting d Avellino, creatura legittima del presidente provinciale della FidaI.
Come sempre, sarò presente per essere vicino al caro amico Peppe Saviano e pe ricevere con un affettuoso benvenuto tutti gli atleti che prenderanno parte aL meeting, una delle più prestigiose manifestazioni sportive tra quelle in programma nella nostra regione.

Il Presidente C.R. FIDAL Campania
BRUNO BENEDETTI

IL SALUTO DEL C.R. FIDAL Campania - 1999


E' per me un vero piacere, oltre che un grande onore, dare un altro benvenuto al 13° Meeting Internazionale di Atletica Leggera "Trofeo Città di Avellino".
Un affettuoso saluto a tutti quelli che vi prenderanno parte.
Condivido in pieno le ansie e le aspettative dell' amico Saviano ma, così come per il passato, sarà riconfermata la validità dell'organizzazione e, soprattutto, l'importanza dell' iniziativa per la vita della nostra atletica leggera regionale.

Il Presidente C.R. FIDAL Campania
BRUNO BENEDETTI